Post in evidenza

Concorso riservato agli studenti delle classi quarte degli istituti V.Gambara, A.Veronese, Abba-Ballini. Scadenza per l’invio candidatura 14 agosto 2021

Post in evidenza

Il videogioco “Italy. Land of Wonders”. Articolo dal sito del MAECI:

Disponibile gratuitamente per iOS e Android un innovativo puzzle game attraverso cui scoprire le bellezze dell’Italia.
ITALY. Land of Wonders - copertina

ITALY. Land of Wonders – copertina

https://youtu.be/k8oUYUKYpvE ( Trailer)

La Farnesina lancia “ITALY. Land of Wonders”, un videogioco per far conoscere l’Italia, il suo patrimonio culturale e le sue meraviglie al pubblico straniero, e in particolare ai giovani. Curato nella grafica e adatto ai grandi come ai piccoli e realizzato dall’azienda Infinity Reply, “ITALY. Land of Wonders” racconta bellezza e tradizione del nostro Paese in maniera interattiva e divertente. Totalmente gratuito, sarà disponibile in 11 lingue in tutto il mondo a partire dal 19 luglio nelle versioni per iOS e Android, smartphone e tablet.

Elio è l’anziano guardiano del faro che, ogni mattina, con l’aiuto di 20 scintille recuperate nel corso della notte dalle 20 Regioni d’Italia, accende il Sole che splende meravigliosamente sul nostro Paese. All’inizio del gioco vediamo Elio al tramonto – il riferimento è al mito greco del dio Helios – in cerca di un aiutante per portare a termine il suo gravoso compito. Ha convocato un misterioso personaggio ai piedi del Faro: il giocatore, coinvolto in un’avvincente avventura notturna in giro per l’Italia, per recuperare le 20 scintille, accendere il Faro e fare sì che il Sole torni a brillare.

Nel suo viaggio, il giocatore incontrerà 5 Custodi che lo guideranno alla scoperta di Natura, Gastronomia, Arte, Spettacolo e Design, i 5 settori fondamentali del nostro patrimonio culturale. Alla fine del percorso, la grande sorpresa: il giocatore prenderà il posto di Elio, diventando simbolicamente il nuovo Guardiano del Faro, con la missione di proteggere le bellezze del nostro Paese. Ma prima dovrà superare ben 100 avvincenti livelli di puzzle game, ognuno con la sua ricostruzione 3D di un luogo simbolo dei tesori dell’Italia. Un vero e proprio appassionante percorso a tappe, attraverso mari e montagne, città e castelli, tradizioni e miti del nostro Paese. Pensato per chi già conosce l’Italia, ma anche e soprattutto per chi ha voglia di scoprirla – e magari di migliorare la conoscenza della lingua –, “ITALY. Land of Wonders” si propone anche come guida di viaggio, grazie a 600 testi pieni di storie, notizie, curiosità raccolti in un album sfogliabile.

Infine, da non dimenticare le musiche! Composizioni originali ispirate a grandi classici della musica italiana, dal melodramma al barocco a famose colonne sonore, fanno da cornice a un gioco che è anche uno strumento didattico, divertente e informativo, per le scuole in cui si studia l’italiano come lingua straniera.

Come tutta la programmazione culturale di italiana, “ITALY. Land of Wonders” si inserisce nella strategia generale di programmazione della Farnesina a sostegno delle industrie culturali e creative italiane post-Covid.

ITALY. Land of Wonders - Art - Agrigento
ITALY. Land of Wonders - Art - Venezia
Post in evidenza

Indagine 2021 – Digitalizzazione nelle scuole | Stati Generali della Scuola Digitale – Impara Digitale

Volentieri pubblico l’invito dello staff di Impara Digitale a partecipare al questionario di ricerca relativo alla digitalizzazione delle scuole.

Gli esiti saranno presentati durante l’evento STATI GENERALI DELLA SCUOLA DIGITALE che si svolgerà il 26 e 27 Novembre 2021 in presenza e in diretta streaming nazionale.

“Gentile Insegnante,

Il presente questionario è stato elaborato con il supporto dei nostri partner tecnologici (Acer, C2 Group, Epson) ed è finalizzato a conoscere il livello di diffusione e di utilizzo di dispositivi digitali nelle scuole italiane e ad analizzare le esigenze reali degli insegnanti nel proprio ambiente lavorativo.

I risultati dell’indagine saranno presentati durante l’evento STATI GENERALI DELLA SCUOLA DIGITALE che si svolgerà il 26 e 27 Novembre 2021 in presenza e in diretta streaming nazionale e rappresenteranno il punto di partenza per importanti riflessioni sul futuro della scuola.

https://www.statigeneraliscuoladigitale.it

Il questionario è anonimo, le chiediamo soltanto di specificare la scuola di appartenenza per poter meglio aggregare i risultati relativi ad una stessa scuola. Il nome dell’istituto non sarà pubblicato e i risultati saranno diffusi esclusivamente in forma aggregata.

Se non si desidera comunque inserire la denominazione dell’istituto, scrivere nel campo la parola “anonimo”.

Grazie per la sua partecipazione.

Lo staff di Impara Digitale”
www.statigeneraliscuoladigitale.it/moduli/dispositivi-digitali/86/

Post in evidenza

Progetto #CittadinanzaDigitale – Telefono Azzurro – Google.org

Quante informazioni produci nel mondo online?

Ti prendi cura della tua impronta digitale?

Grazie al progetto #CittadinanzaDigitale, promosso da Telefono Azzurro e supportato da Google.org, è possibile comprendere le opportunità e i rischi del web.

Scopri di più sulla piattaforma Azzurro Academy: al completamento di ogni modulo formativo, sarà rilasciato un attestato di partecipazione

👇

https://academy.azzurro.it/login/index.php

https://fb.watch/v/2RTkL3vSU/

Post in evidenza

Formazione Referenti Educazione Civica Ambito n 6 Edizione E (Docenti Secondaria di II Grado Area Umanistica) – MODULO 4 – VALUTAZIONE – del 08.04.2021. Laboratorio online condotto da Marzia Vacchelli

Post in evidenza

Registrazione Laboratorio “Project Work” 27.03.2021 condotto da Elisa Albano, Eleonora De Pani e Marzia Vacchelli

Poiché il Project Work previsto al termine del percorso formativo rivolto ai docenti Neoimmessi in ruolo 2021 Ambito n.6 Lombardia potrà essere costituito da un file multimediale (formati misti: testo / audio-video / presentazioni) in base agli obiettivi specifici, Marzia Vacchelli ha invitato Elisa Albano e Eleonora De Pani, docenti neoimmesse in ruolo nell’anno 2020, a presentare esempi di project work. Realizza inoltre una breve presentazione live con Nearpod e un semplice Word Cloud conclusivo con Mentimeter.

Post in evidenza

Registrazione Laboratorio online per Neoimmessi in ruolo – Tutor Marzia Vacchelli – 19.03.2021

Formazione Neoimmessi in ruolo 2021. Laboratorio Gruppo 3. 19.03.2021.

Docente tutor Marzia Vacchelli

Breve sommario:

Introduzione a Drive Google Presentazioni

Google Keep

Google Moduli: caricamento file

Google Sites

Idea di Avanguardie Educative: MLTV Making Learning and Thinking visible – Rendere visibile l’apprendimento

Post in evidenza

Registrazione del Laboratorio online “Registrazione delle sessioni MEET ed esclusione utenti in MEET”

Il laboratorio è stato condotto il 17.12.2020 da Marzia Vacchelli, docente di Lingua e Cultura Tedesca presso il Liceo Veronica Gambara di Brescia e Risorsa Ambito n.6 Lombardia (Brescia, Hinterland e Val Trompia) dall’a.s. 2019/20.

Durante il laboratorio sono state illustrate le modalità di apertura di un MEET, di creazione e condivisione di un Jamboard, di registrazione di una sessione MEET, di esclusione di utenti.

Post in evidenza

Registrazione Laboratorio online 9.12.2020 sessione delle ore 15:00: Presentazioni GOOGLE Interattive Live con NEARPOD

Il Laboratorio è stato condotto da Marzia Vacchelli, docente di Lingua e Cultura Tedesca presso il Liceo Veronica Gambara di Brescia e risorsa ambito n.6 Lombardia (Brescia, Hinterland, Val Trompia) dall’a.s. 2019/20.

Per informazioni riguardo i nuovi laboratori online e il piano di formazione 2020/21 che sarà presentato nei prossimi giorni durante la Conferenza dei Dirigenti Scolastici Ambito n.6 scrivere a mediaeducation@liceogambara.edu.it

Literatur-TANDEM-letterario 2022 per giovani scrittori e scrittrici dall’Italia e dalla Germania.

Un invito di Archim Heimann, „Fondazione Heimann per la comprensione fra i popoli“, con sede a Wiesloch.

Cari amici della letteratura ed interessati alla nostra fondazione

Vi chiedo di aiutarci a far conoscere in Italia ed in Germania la borsa di studio Literatur-TANDEM-letterario 2022

Il Literatur-TANDEM-letterario 2022 è una borsa di studio.

Gli autori presentano un racconto (short story) nella propria lingua. Nell’ambito di un tandem tedesco/italiano dovrebbe quindi essere trasposto il racconto del/la partner di lingua straniera nella propria lingua. Gli autori e le autrici, tuttavia, possono trasporre i testi come vogliono: dalla traduzione semantica alla traduzione libera con la riscrittura di parti del testo, oppure tramite la riscrittura creativa dei testi con parole proprie.

Tutte le informazioni sulla Literatur-TANDEM-letterario 2022 possono essere trovate qui

https://heimann-stiftung.de/it/literaturtandemletterario2022/

Termine ultimo delle domande: 03.10.2021.

Il progetto sarà svolto insieme al
Istituto Italiano di Cultura Stoccarda e la libreria Eulenspiegel di Wiesloch.

Il Literatur-TANDEM-letterario viene offerto per la seconda volta. Nel 2021 hanno partecipato 12 autori e i racconti sono stati pubblicati nel libro reperibile al link: https://heimann-stiftung.de/it/lesungliteraturtandemletteario2021/

La lettura si svolgerà alla presenza degli autori
sabato 2 ottobre 2021, ore 20:00,
Kulturhaus di Wiesloch, Gerbersruhstr. 41

L’ingresso è gratuito.
L’evento è con moderazione tedesca.
Si prega di registrarsi info@heimann-stiftung.de o telefonicamente al numero 06222/60515.

Contenuti Didattici Digitali e valorizzazione del territorio: online il Quaderno n.4 Bis delle Piccole Scuole

di Giuseppina Rita Mangione

È uscito un nuovo Quadernodelle Piccole Scuole, per la serie “Strumenti”, dal titolo «I luoghi dello scrivere: le piccole scuole raccontano i territori» a cura di Alessandra Anichini e Rudi Bartolini, ricercatori Indire, e di Alessandra Franchi, docente dell’Istituto Comprensivo Statale di Cadeo e Pontenure (PC).


Il Quaderno nasce dall’esperienza maturata nel secondo Laboratorio formativo su Contenuti Didattici Digitali e Valorizzazione del territorio organizzato presso l’I.C. n. 1 “Mazzini Capograssi” di Sulmona (AQ), nell’a.s. 2019/20 e rappresenta un continuum rispetto al precedente Quaderno n. 4 “Scrivere il territorio: percorsi di conoscenza nelle piccole scuole italiane” (da qui la numerazione “4Bis”).

Attraverso le testimonianze dei docenti che hanno partecipato al laboratorio, il testo si concentra sulle potenzialità dei Contenuti Didattici Digitali (CDD) per attivare percorsi di conoscenza, valorizzazione e rilancio dei territori, per instaurare proficue relazioni con le istituzioni e gli attori del luogo, per mettere in relazione, attraverso le tecnologie e i linguaggi digitali, la dimensione locale con quella globale, per aiutare i ragazzi ad essere membri consapevoli di una comunità ma in grado di affrontare le sfide di una società complessa.


Nella parte finale del Quaderno vengono presentati due utili strumenti per la progettazione di CDD e riportati alcuni esempi di progettazione accompagnati dalle riflessioni dei docenti.

Il Quaderno delle PiccoleScuole n. 4Bis “I luoghi dello scrivere: le piccole scuole raccontano i territori” è interamente consultabile e scaricabile online.

Al via l’8 settembre la Summer School di Avanguardie Educative

di Patrizia Centi

Quattro giornate dedicate ad illustrare esperienze di innovazione nell’ambito di pratiche e metodologie didattiche digitali o ibride, di studio e analisi di spazi e tempi più flessibili, messe in pratica dal Movimento di Avanguardie Educative

Dall’8 all’11 settembre – dalle 14,30 alle 19,30, escluso sabato 11 che si terrà la mattina dalle ore 10 alle 13,30 – sulla piattaforma online di INDIRE si svolgerà la prima Summer School di Avanguardie Educative.

L’evento avrà come fil rouge la valorizzazione delle migliori pratiche didattiche, raccontate dalle scuole del Movimento di Avanguardie Educative, che verranno condivise con la comunità docente italiana, per realizzare una scuola innovativa coerente con i nuovi bisogni educativi nello scenario futuro.

Il 2 settembre la Summer School sarà anticipata da una Lezione aperta, trasmessa in diretta in streaming sulla piattaforma INDIRE, con Alessandro Baricco, che parlerà delle “Sette mosse per la scuola”. 

A partire dall’8 settembre si terrà una sessione introduttiva in plenaria, durante la quale verranno presentate le tre nuove idee della “Gallery” di Avanguardie Educative: Laboratori del Sapere, Outdoor Education e Prestito professionale.

In parallelo, la Summer School organizzerà ogni giorno sei workshop condotti da formatori esperti delle scuole di Avanguardie Educative, che verranno precedentemente selezionati tra le proposte di candidatura della ‘call for panel’ inviate entro il prossimo 9 agosto accessibile dal link:

http://innovazione.indire.it/avanguardieeducative/summer-school

I workshop saranno organizzati attorno a quattro macro aree. La prima riguarda la categoria delle “Soluzioni didattiche digitali per lo sviluppo di competenze”, dove verranno raccolti i contributi relativi a pratiche didattiche che riguardano una o più idee di Avanguardie Educative implementate in modalità digitale, multimediale o multimodale.

La seconda categoria focalizza l’attenzione su “Flessibilità organizzativa: un nuovo modo di pensare il tempo e lo spazio della scuola” basata sul ripensamento del tempo della didattica e di una revisione dell’organizzazione e scansione temporale delle attività didattiche, tenendo conto delle potenzialità dell’uso del digitale; altri workshop riguarderanno il “Ripensamento del curricolo” con contributi relativi a esperienze didattiche innovative; ed infine la quarta categoria, “Leadership e Leadershare” rivolta ai dirigenti scolastici, in cui verranno raccolti contributi riguardanti esperienze di leadership condivisa, partecipata e distribuita, offrendo spunti pratici ai dirigenti scolastici di Avanguardie Educative, per un ripensamento della scuola nel post Covid.

Le iscrizioni alla Summer School apriranno il 23 agosto. Maggiori dettagli e informazioni saranno pubblicati sul sito INDIRE.

Attiva la call for paper per la Conferenza IARTEM

avanguardie educativeiul

Ad aprile 2022 il convegno internazionale organizzato insieme a INDIRE e IUL

di Patrizia Centi

Fino al 20 settembre sarà possibile inviare la propria candidatura per partecipare al Convegno internazionale “Disciplinary, transdisciplinary knowledge and skills for an uncertain future: are Educational Media up to it?” che si terrà a Firenze, dal 5 all’8 aprile 2022. L’evento, promosso dall’Associazione IARTEM – International Association for Research on Textbooks and Educational Media, insieme a Indire e all’Università Telematica degli Studi IUL, sarà l’occasione per presentare interventi di ricerca e scientifici sui temi legati alle risorse didattiche, ai media educativi e alla storia del libro di testo.

Per partecipare alla “Call for Paper” è necessario inviare un abstract del proprio intervento in inglese, lunghezza massima 400-500 parole al seguente link: https://iartemconference.iuline.it/april-6-8-2022-florence/#submit

La conferenza internazionale, che riunirà fino a 200 partecipanti provenienti da ogni Paese, prevede incontri in plenaria tenuti da esperti di fama internazionale, tavole rotonde su temi di interesse e workshop.
Il tema centrale della Conferenza, il libro di testo con le sue innumerevoli implicazioni, verrà analizzato da diverse prospettive, lasciando spazio ad una serie di discussioni, che saranno i seguenti: l’analisi dei sistemi di adozione presenti nei diversi Paesi partecipanti, gli studi di carattere storico che analizzano il libro di testo nella sua prospettiva diacronica, le ricerche che analizzano le buone pratiche di uso di libri e risorse digitali, e le indagini sulla qualità dei libri di testo con particolare riferimento al digitale.
Durante la Conferenza verranno affrontate anche tematiche su pratiche di utilizzo alternativo con riferimento a metodologie didattiche innovative, approfondimenti di natura disciplinare, analisi di temi trasversali tra cui l’inclusione e le questioni di genere; ed infine gli aspetti legati ad indagini sociologiche ed economiche sulla produzione e diffusione dei libri di testo e delle risorse digitali nei diversi Paesi.
IARTEM nel 2018 ha stipulato un’intesa con INDIRE, in particolare con il Movimento di Avanguardie Educative, con lo scopo di portare avanti i progetti riguardanti lo studio di libri di testo e i contenuti didattici digitali.

Partecipa alla Call for Paper per la conferenza IARTEM>>

Per approfondire:

L’iniziativa “La scuola allo schermo” entra a far parte della rete di European Film Factory e partecipa al Transilvania International Film Festival – di Matteo Faggioli ( Indire)

L’iniziativa “La scuola allo schermo”, coordinato dalle ricercatrici Pamela Giorgi e Giuseppina Rita Jose Mangione,  entra a far parte della rete di European Film Factory, la piattaforma europea di educazione al cinema.

L’interesse per le piccole scuole e l’uso del cinema come spazio virtuale in grado di rafforzare l’identità delle realtà educative dei territori periferici e al contempo il linguaggio per affrontare tematiche afferenti alla sostenibilità e al territorio, ha portato l’Institut Français ad accogliere le Piccole Scuole tra gli “Amis d’EFF”.

www.indire.it/2021/07/23/indire-piccole-scuole-con-il-percorso-la-scuola-allo-schermo-entra-a-far-parte-della-rete-di-european-film-factory-e-partecipa-al-transilvania-international-film-festival/

L’impatto di eTwinning sullo sviluppo professionale dei docenti in servizio in Italia. Disponibili i primi risultati della ricerca INDIRE e UNIFI – Indire

La sintesi dei risultati della ricerca

“L’impatto di eTwinning sullo sviluppo professionale dei docenti in servizio in Italia”

è consultabile sul sito Indire in versione statica e interattiva (solo per docenti eTwinning). La sezione è disponibile anche in lingua inglese.

La versione statica si rivolge a chiunque voglia conoscere le prime anticipazioni dell’indagine sottoforma di report sintetico, scaricabile nel tradizionale formato .pdf;

La versione interattiva si rivolge esclusivamente ai docenti e al personale coinvolto in progetti eTwinning che avranno modo di interagire con i risultati della ricerca fornendo una serie di feedback basati sulla propria esperienza eTwinning, che saranno raccolti in forma anonima e utilizzati per fini di ricerca.

Link per il download della versione statica e per la consultazione della versione interattiva:

 — www.indire.it/2021/07/22/limpatto-di-etwinning-sullo-sviluppo-professionale-dei-docenti-in-servizio-in-italia-disponibili-i-primi-risultati-della-ricerca-indire-e-unifi/

Cos’è eTwinning?

Con oltre 945.000 iscritti in 43 Paesi, eTwinning è la più grande comunità europea di docenti e scuole attivi nella collaborazione in didattica a distanza. Si tratta di un’iniziativa lanciata nel 2005 dalla Commissione europea che si realizza attraverso una piattaforma elettronica e dialoga costantemente con Programma Erasmus+.

Maggiori informazioni sul sito etwinning.indire.it.

Il progetto Erasmus+ di Open Education Italia: „Filling the Gap: Open Educational Resources for supporting teachers in distance learning“.

L’invito di Flavia Politi alla compilazione del questionario di ricerca entro fine settembre 2021.

Gli effetti del COVID-19 e l’utilizzo massivo di strategie di Didattica a Distanza (DAD) da parte di molti sistemi educativi in Europa, hanno reso ancora più evidente la già esistente necessità di fornire ad insegnanti ed educatori formazione e strumenti per sviluppare le proprie competenze digitali.


Vi invitiamo quindi a partecipare a un questionario di ricerca, rivolto a docenti ed educatori/educatrici delle scuole secondarie di secondo grado, nell’ambito del progetto Erasmus + “Filling the Gap: Open Educational Resources for supporting teachers in distance learning”, per la creazione di strumenti a supporto di insegnanti ed educatori degli istituti secondari superiori, nella didattica a distanza.

In un’ottica di supporto della formazione continua e di sviluppo e rafforzamento dei profili professionali di insegnanti ed educatori in particolare rispetto al tema della DAD, lo studio si pone l’obiettivo di raccogliere:

input per la strutturazione di un MOOC sulla Didattica a Distanza rivolto ai docenti

dati e buone pratiche per creare un kit di attività per la DAD.


Una volta finalizzati, il MOOC e il kit di attività saranno resi disponibili ai docenti stessi come
strumenti per il rafforzamento delle competenze e a supporto dell’attività didattica.


Il questionario è disponibile a questo link:

Confidando nella vostra disponibilità alla compilazione nell’ottica di raccogliere le vostre buone pratiche ed esperienze in questo ambito, ringraziamo per la collaborazione.

Per Open Education Italia: Flavia Politi