Rilevazione dei bisogni formativi Ambito n.6 Lombardia (Brescia, hinterland e Val Trompia) a cura del Liceo Veronica Gambara di Brescia (Video)

https://www.liceogambara.edu.it/articolo/rilevazione-bisogni-formativi-ambito-6-lombardia-2021-2022

Con il modulo https://forms.gle/jZsUACrMQgs6hv9x5 

da compilare gentilmente entro

Domenica 17 Ottobre 2021 ore 11:00

il Liceo Veronica Gambara di Brescia, istituto capofila, si propone di rilevare i bisogni formativi della Rete Scuole Ambito n.6 Lombardia.

Le azioni e gli eventi formativi saranno coordinati dalla prof.ssa Marzia Vacchelli, docente di Lingua e Cultura Tedesca presso il Liceo Veronica Gambara e risorsa Ambito n.6 Lombardia dall’ a.s. 2019-2020 per la formazione rispetto ai seguenti temi:


Didattica Innovativa
Media Education
Progettazione Europea e Internazionalizzazione del curricolo
.


Una volta conclusa la rilevazione, sarà cura della prof.ssa Marzia Vacchelli organizzare un calendario di massima e i successivi moduli di iscrizione alle singole iniziative.

Per richiedere ulteriori informazioni, inviare un messaggio in posta elettronica all’indirizzo: mediaeducation@liceogambara.edu.it

Progetto EDUSTRADA – La cultura della sicurezza stradale a scuola. Iscrizione a 25 percorsi formativi gratuiti entro il 31 ottobre 2021.

SCEGLI IL PROGETTO PER LA TUA CLASSE:

https://www.educazionedigitale.it/edustrada/offerta-formativa/

Le iscrizioni ai progetti sono aperte
dal 01/09/2021 al 31/10/2021

Riparte anche quest’anno l’offerta formativa in tema di educazione stradale promossa dal Ministero dell’ Istruzione attraverso EDUSTRADA, il progetto nazionale realizzato nelle scuole in sinergia con le principali Istituzioni deputate all’insegnamento dell’educazione stradale: Polizia di Stato, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Dipartimento di Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, Automobile Club d’Italia, Fondazione ANIA, Federazione Ciclistica Italiana, Federazione Motociclistica Italiana.

I dati emersi nel Report di monitoraggio annuale sono incoraggianti: nell’anno scolastico 2020/21, la formazione didattica, in modalità mista – presenza in classe e modalità webinar – ha raggiunto 1.396 istituti scolastici, coinvolgendo 96.564 studenti. Sono invece 1.977 i docenti che hanno partecipato ai programmi formativi.

I docenti interpellati hanno peraltro espresso valutazioni positive sulle esperienze formative proposte nelle scuole, sia in termini di efficacia dei contenuti, sia di replicabilità all’interno dello stesso istituto.

Tuttavia, per educare i giovani all’adozione costante dei comportamenti corretti sulla strada, bisogna continuare a diffondere la cultura della guida sicura.


In continuità con le attività promosse dal progetto EDUSTRADA, il MI rende disponibili per i docenti, anche per il nuovo anno, le iscrizioni all’ offerta formativa presente sulla piattaforma www.edustrada.it, fino al 31 ottobre 2021.

Sulla piattaforma sono presenti oltre 25 percorsi formativi gratuiti che prevedono: formazione in presenza e webinar, concorsi sui temi della sicurezza stradale e della mobilità sostenibile, attività pratiche, materiale didattico.

Tra le iniziative proposte è presente anche il video sull’utilizzo in sicurezza del monopattino realizzato dal MI, in collaborazione CNEL e Polizia stradale e accompagnato da materiale didattico di approfondimento a cura dell’Università Sapienza. N.B: Allegare al comunicato la circolare dell’offerta formativa EDUSTRADA 2021-22.

Per approfondire il Report annuale EDUSTRADA:

https://www.educazionedigitale.it/edustrada/wp-content/uploads/2021/09/REPORT-EDUSTRADA-ANNO-SCOLASTICO-2020-21.pdf

Microsoft Fundamentals certifications – https://itm.cloudreadyskills.com/mseu/europe-dp-900

Don’t get left behind – the technical skills gap is widening.  Join this exclusive, time-limited opportunity to bolster your capabilities and understand how adding the new Microsoft Fundamentals certifications to your skillset can complement your current technical abilities.

We are offering students and educators five separate cloud training courses covering the most in demand Microsoft Fundamentals curriculum and certification at no cost.

Learners are able to increase their cloud skills across five areas and eight online classes at no cost with this campaign:

Cloud Ready Skills will take you on a learning journey which includes a full day of training, access to the latest learning materials and provide you with a practice exam to help you become exam ready.  You will then schedule and take the exam using our online testing platform and then become certified.

If you don’t pass first time, don’t worry – we have a free second chance if you need it.

You can view the overview of the learning journey here:

Security Fundamentals SC-900

With more businesses moving data to the cloud, security is one of the top priorities and therefore a much sought after skill. Learn how Microsoft protects resources within Azure. Learn and certify and acquire the foundational knowledge to identify security best practices and describe cloud-based security, identity, and compliance solutions for businesses for both Microsoft 365 and Azure.REGISTER NOW

AI Fundamentals AI-900

Join the first generation of AI aware students. With all new technologies, businesses are eager to harness the power of AI. Learn and certify on the AI Fundamentals gain and prove your foundational knowledge of core machine learning (ML) and artificial intelligence (AI) workloads and how to implement them on Azure.REGISTER NOW

Power Platform Fundamentals PL-900

You don’t need to be a developer to create powerful automations and interactive dashboards with data. Businesses are eager to harness the power of automation and Power BI.  The Microsoft Power Platform allows you to bring data to life wherever it is stored. Learn and certify on the Power Platform and prove your ability to provide business and management intelligence at a core foundational level.REGISTER NOW

Azure Fundamentals AZ-900

The future of computing is in the cloud, and cloud usage is growing fast. Azure Fundamentals will help you understand what is possible in the cloud – how you can provide a secure reliable infrastructure, describe capabilities of the cloud and how to configure them to your needs. Prove your foundational knowledge of the cloud by certifying on the most popular cloud certification in the world.REGISTER NOW

Data Fundamentals DP-900

With usage of big data on the rise, the demand for data scientists is not being met. Learn and certify on the Azure Data Fundamentals. Gain and prove your foundational knowledge of core data concepts using Microsoft Azure Data services including PostgreSQL, Cassandra, Gremlin, Cosmos DB – and learn how to harness the power of Azure Data Services.REGISTER NOW

https://itm.cloudreadyskills.com/mseu/europe-dp-900

Iscrizioni entro il 12 Ottobre 2021 ore 12:00 alla SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE di durata biennale IN DIDATTICA DELL’ITALIANO COME LINGUA STRANIERA – Università per Stranieri di Siena

Sono ancora aperte le iscrizioni alla SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL’ITALIANO COME LINGUA STRANIERA dell’Università per Stranieri di Siena.
La Scuola, di durata biennale, è un percorso formativo in didattica dell’italiano L2 e ha lo scopo di formare operatori che intendono entrare nel mondo dell’insegnamento della lingua e della cultura italiana a stranieri e di qualificare quanti italiani e stranieri già operano in questo settore sia in Italia che all’estero.
Tale titolo dà la possibilità, congiuntamente ai titoli di abilitazione e ai titoli aggiuntivi previsti dalla normativa vigente, di accedere alla classe di concorso denominata A23 (italiano per discenti di lingua straniera), così come indicato nel D.M. 92/2016, ed è valido per tutte le altre graduatorie per l’insegnamento dell’italiano a stranieri.


Scadenza iscrizioni: 12 Ottobre 2021 ore 12:00 (iscrizioni anche on line).

Ulteriori informazioni: https://www.unistrasi.it/

https://www.unistrasi.it/public/articoli/5682/DR%20456.16%20regolamento%20Scuola%20di%20Specializzazione.pdf

Nuovo kit per progetto per l’educazione e cura della prima infanzia: S.T.E.A.M.-tastic – eTwinning

https://www.etwinning.net/it/pub/newsroom/highlights/new-project-kit-for-ecec-st.htm

“È arrivato un nuovo kit per progetto! eTwinning è felice di annunciare che è ora disponibile S.T.E.A.M.-tastic, un kit per progetto dedicato all’educazione e cura della prima infanzia (ECEC).

L’educazione e cura della prima infanzia è una delle aree cruciali dell’istruzione, e investirvi ricerca, risorse ed energia è essenziale per lo sviluppo armonioso dei bambini, specie quelli di aree svantaggiate. I primi anni di vita sono il periodo più critico per lo sviluppo del cervello e un fattore determinante per i risultati che si conseguono successivamente nella vita. Secondo la Commissione europea, il personale che lavora in campo ECEC rappresenta il fattore di maggior impatto per il benessere, l’apprendimento e i risultati di sviluppo dei bambini.

Per queste ragioni, l’educazione e cura della prima infanzia è una delle priorità di eTwinning, la più grande comunità di insegnanti in Europa.
Questo è testimoniato da iniziative come iPremi europei eTwinning, il concorso che rappresenta un’elevata forma di riconoscimento per i progetti educativi. Dal 2019 al concorso è stata aggiunta la categoria “Fino a 6 anni”, che incoraggia gli insegnanti di tutta Europa a creare nuovi progetti di qualità per gli alunni della scuola pre-primaria. Riconoscere e premiare gli sforzi e le iniziative degli insegnanti è necessario per incrementare la qualità dell’educazione e cura della prima infanzia in Europa.


eTwinning continua a sostenere l’ECEC anche al di fuori del concorso dei Premi europei. Per esempio, tra il 29 settembre e il 1° ottobre di quest’anno sarà organizzato un workshop di sviluppo professionale per lo staff ECEC. Si occuperà del profilo degli insegnanti ECEC e degli approcci trasversali e multidisciplinari che i docenti possono implementare su temi come lo sviluppo delle competenze di alfabetizzazione mediatica nei bambini in età prescolare, gli approcci STEAM e il lavoro di squadra.

Il nuovo kit per l’ECEC, S.T.E.A.M.-tastic, si basa sull’educazione STEAM ed esplora diversi temi attraverso Science, Technology, Engineering, Arts e Mathematics (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica). Il progetto offre quindi ai partecipanti un’esperienza interdisciplinare che permette loro di impegnarsi nell’educazione inclusiva utilizzando approcci orientati alla risoluzione dei problemi. Ogni tema dovrebbe essere affrontato da tutti e cinque i punti di vista organizzando attività insieme ai partner internazionali, in modo che i partecipanti sviluppino una comprensione olistica del tema proposto. 


Puoi trovare il kit per il progetto qui

Speriamo che questo ti possa ispirare a creare il tuo nuovo progetto di qualità per l’ECEC! 

Prof digitali, corsi gratuiti online per docenti della scuola secondaria

https://www.educazionedigitale.it/eni-prof-digitali/

IN COSA CONSISTE PROF DIGITALI?

In un’offerta formativa GRATUITA online, composta da corsi di formazione sull’uso delle tecnologie in classe, sulla progettazione e valutazione per competenze, sulle tecniche di ascolto attivo, per aggiornare le proprie competenze in materia di didattica digitale e strutturare nuove lezioni, più inclusive, motivanti ed efficaci. 

Ogni docente potrà iscriversi a uno o più corsi, sulla base dei propri interessi, del proprio sapere pregresso e delle esigenze delle proprie classi. 

L’iscrizione è gratuita mediante la piattaforma S.O.F.I.A. del Ministero dell’Istruzione e il corso è valido per il rilascio di un’attestazione riconosciuta per l’aggiornamento professionale.

Ogni webinar terminerà con un breve test, vincolante per il superamento del corso e per il riconoscimento dei crediti.

WHAT IS SELFIE FOR TEACHERS? – European Commission

https://digcompedu.jrc.es

Are you making the most of digital technologies for teaching and learning?
Selfie for Teacher

SELFIE for Teachers is an online tool to help primary and secondary teachers reflect on how they are using digital technologies in their professional practice. Teachers can use the tool to learn more about the digital skills they have and identify areas where they can develop further.
Sign-up is easy and any teacher in Europe or anywhere in the world can use the tool for free.

SELFIE for Teachers’ questions and statements relate to uses of technology in the following areas 
• Professional communication and collaboration  
• Personal learning and development 
• Finding and creating digital resources 
• Teaching and learning practice 
• Student assessment 
• Facilitating student digital competences 

Completing the self-reflection takes around 20 minutes. This can be done in one or more sessions as all answers can be saved

On completing the statements, the teacher automatically receives a report on their proficiency level in each of the areas with suggested next steps. This report is for the teacher alone and is not shared unless the teacher chooses to do so.

The tool is not designed to assess performance but to empower teachers to reflect on digital technologies use. Based on their results, teachers can design their learning pathways to further develop their digital competence and confidence.

The tool can be used by individual teachers or by a team of teachers within the same school. Answers provided are always anonymous.

When signing up to use the tool, teachers are asked if they agree to their anonymised data being used for policy and research purposes.

Everyone completing SELFIE for Teachers can receive a certificate and a digital badge for taking part. Teachers can complete the self-reflection on a regular basis to monitor progress and pinpoint further professional learning needs.

To start using SELFIE for Teachers you need to go to the Dashboard and start a self-reflection.

Go to Dashboard

SELFIE for Teachers is based on the European Framework for the Digital Competence of Educators

Whay Selfie for Teacher

SELF-REFLECTION AREAS AND ITEMS

Caramello

SELFIE for Teachers consists of 32 items in six areas of digital competence:

Item summary

Full list of self-reflection items

SELFIE for Teachers is a self-reflection tool based on the European Framework for the Digital Competence of Educators

Start a self-reflection

DigCompEdu

Webinar Gratuito “Introduzione alle APP di Google per la didattica innovativa” – 7 ottobre 2021 ore 17:30 – Aretè Formazione

Il webinar gratuito “Introduzione alle App di Google per la didattica innovativa“ si terrà giovedì 07 ottobre alle ore 17.30.

Il webinar si rivolge a docenti di ogni ordine e grado, sia di ruolo che non di ruolo; nelle prime fasi del Webinar si condividerà il link di un Escape Room realizzato con Google MODULI e si procederà con cenni relativi alla sua realizzazione, analogamente si farà con un Escape Room realizzato con Google MAPS. Si concluderà con l’esplorazione delle voci “Privacy” e “Sicurezza” presenti in Google ACCOUNT.

Ulteriori opportunità didattiche in programmazione per l’a.s 2021/2022:

  • Strumenti per la cittadinanza digitale”– clicca qui

La scuola che innova: linguaggi e racconti tra inclusione, sostenibilità e parità di genere, giovedì 7 ottobre 2021 ore 17:30 – 19:00 @MondadoriEducation

COMPLETA LA REGISTRAZIONE

Data e ora
Giovedì 07 Ottobre 2021
17:30 – 19:00
Aggiungi al tuo calendario

Relatore
Luca Serianni, Maurizio Trifone, Marilisa D’Amico, Silvia Garambois, Francesca Rigolio, Aaron Buttarelli, Paolo Reniero, Elena Jacobs e Emanuela Confalonieri

Località
online – relatori Luca Serianni, Maurizio Trifone, Marilisa D’Amico, Silvia Garambois, Francesca Rigolio, Aaron Buttarelli, Paolo Reniero, Elena Jacobs e Emanuela Confalonieri
Il Nuovo Devoto-Oli, il vocabolario dell’italiano contemporaneo, da più di cinquant’anni testimonia la continua evoluzione della lingua, rispecchiando fedelmente il dinamismo sociale, prima ancora che linguistico, del nostro Paese.
Proprio per questo motivo viene aggiornato ogni anno con nuovi lemmi e nuovi significati, che riflettono appunto gli innumerevoli cambiamenti della realtà che ci circonda.

L’edizione 2022, come sempre disponibile in versione cartacea e digitale, registra tra i vari aspetti le esigenze di una società attenta all’inclusione e alla parità di genere.
Una parità di genere che getta le sue radici nelle parole che utilizziamo e che germoglia nel contesto scolastico.
Ecco che in questa cornice la scuola, ma soprattutto docenti, studenti e studentesse, diventano centro e motore del cambiamento.

Ne parleremo in un evento online giovedì 7 ottobre dalle 17,30 con voci d’eccezione.

In conclusione, nella seconda parte dell’evento ci sarà la premiazione delle scuole vincitrici dell’edizione 2021 del concorso del Nuovo Devoto-Oli #leparolechesiamo, la scuola che vogliamo.

Intervengono

Prima parte
Luca Serianni 
Maurizio Trifone, linguisti e autori del Nuovo Devoto-Oli
Marilisa D’Amico, 
docente ordinario di Diritto costituzionale e Prorettrice con Delega alla Legalità, Trasparenza e Parità di Diritti presso l’Università degli Studi di Milano
Silvia Garambois, 
presidente GiULiA Giornaliste
Francesca Rigolio, direttrice Risorse Umane Area Libri e Chief Diversity Officer Gruppo Mondadori
Rahel Saya, giornalista e attivista
Aaron Buttarelli, direttore editoriale di Mondadori Education

Seconda parte
Paolo Reniero, direttore marketing e digital Mondadori Education
Elena Jacobs, responsabile Valorizzazione del Sociale e Relazioni con le Università, Intesa Sanpaolo
Emanuela Confalonieri, docente ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Università Cattolica del Sacro Cuore

Modera

Silvia Brena, giornalista

Come partecipare

  • Ti ricordiamo che l’iscrizione è avvenuta correttamente solo se hai ricevuto il tuo BADGE EVENTO via email. Per partecipare alla diretta streaming, basta cliccare sul link inserito nella mail di conferma iscrizione e cliccare sul tasto PARTECIPA, nel giorno e all’ora dell’evento prescelto.
  • Se non hai ricevuto il biglietto, ripeti l’iscrizione e completa la procedura entro l’orario di inizio dell’evento. Hai tempo fino alle ore 23:59 del giorno del live per vederlo e ricevere l’attestato di partecipazione.

Non sei riuscito/a a iscriverti correttamente? Consulta la pagina FAQ

Attestato di partecipazione

Entro una settimana lavorativa dall’evento il tuo attestato di partecipazione sarà disponibile alla pagina mondadorieducation.it/attestati

Luciano Floridi, “Tempi digitali: per una costruzione responsabile di un futuro più umano” @CREMIT

Di Maria Cristina Garbui ( CREMiT)

[Video] Floridi, Tempi digitali: per una costruzione responsabile di un futuro più umano

https://www.cremit.it/author/mariacristina/

Il giorno 30 settembre 2021 si è aperto il ciclo di Conferenze “Un secolo di futuro: l’università tra le generazioni”, promosso dall’Ateneo nell’ambito delle celebrazioni per i cento anni della sua fondazione.https://www.youtube.com/embed/UEtb7LYNgMo?feature=oembed

L’evento dal titolo “Tempi digitali: per una costruzione responsabile di un futuro più umano” è stato introdotto dal rettore Franco Anelli e ha visto come ospite Luciano Floridi, docente di Filosofia ed Etica dell’Informazione e Direttore del Digital Ethics Lab presso l’Università di Oxford.

https://www.youtube.com/embed/oF2b-lz12rw?feature=oembed

«Nell’anno del Centenario è un grande piacere iniziare questo percorso, che ospiterà intellettuali di grandissimo rilievo e valore internazionale, come il professor Floridi. Questo ciclo risponde a una logica: avere contatti con questi maestri in vista di essere aiutati a capire il presente e comprendere l’inatteso futuro che ci attende su questioni cruciali per l’umanità» ha affermato il rettore Franco Anelli «proprio in quest’ottica, il tema della “tecnologia che decide” non può essere lasciato in mano solo ai tecnici informatici». 

Proviamo qui a rilanciare i passaggi salienti dell’incontro attraverso l’uso di alcune parole chiave.

1 – #newhabitat

La formula del “cut and paste” rilancia la questione del digitale nelle sue nuove forme, un “taglia e incolla” di ciò che abbiamo ereditato nei secoli precedenti.
Quali spazi? Quali confini? Quale storia oggi?
#onlife #space #infosphere #theMangroveSociety #history #hyperhistory

2 – #newagency

Le nuove forme di capacità d’azione sono sine intelligere, ovvero operano senza capire: vi è un divorzio tra la capacità di risolvere problemi in vista di un fine e la necessità dell’essere intelligenti nel farlo. 
Come stiamo trasformando il nostro mondo in funzione delle macchine? Quale dinamicità di soglia c’è per il nostro lavoro?
#AI #intelligenza #enveloping #work

3 – #newidentity

La nostra identità ed eccezionalità umana sono stati messi in crisi dalla rivoluzione digitale, dai dati. La nostra autonomia è messa sempre più in discussione dall’algoritmo, che suggerisce degli scenari a noi affini. 
L’umanità può essere, quindi, paragonata ad un beautiful glitch: essa stessa possiede le caratteristiche di essere fragile, modificabile e influenzabile a livello informazionale.
#quartarivoluzione #fragilità #glitchart 

4 – #challenges

Le sfide poste dall’intelligenza artificiale sono molteplici:
– il mantenere la nostra autonomia d’azione nei confronti delle macchine che andiamo a costruire: ne siamo dipendenti? 
– la complessità, data da elementi sensibili al cambiamento
– il consumismo
#care

5 – #governance del digitale

Quali teorie politiche possono oggi essere efficaci? Con quale sguardo possiamo guardare all’oggi? Come gestire le sfide dettate dalla nuova condizione umana in un contesto in cui tempo, spazio e capacità d’agire sono cambiati? Di quale tipo di governance necessitiamo?
Possiamo parlare di controllo e direzione: per fare governance della nostra società abbiamo bisogno di un progetto, di una rotta. 
#control #direction

6 – #project

Quale progetto umano possiamo mettere in campo oggi? Quale società vogliamo costruire? Il progetto individualista del ventunesimo secolo ha come scopo primario che ogni progetto individuale abbia una sua realizzabilità nei limiti della legalità; il progetto umano oggi però non può essere un metaprogetto: necessitiamo di collaborazione e cooperazione per risolvere i problemi sociali. 
Abbiamo bisogno di un capitalismo della cura, di un mondo aziendale che sia parte della soluzione (good corporate citizenship) e di prenderci cura del benessere del pianeta.
#metaprogetto #progettosociale #co-decisionmaking #c-factor

«Il progetto umano oggi dovrebbe essere il verde e il blu.
Lasciamoci con tre interrogativi: l’età digitale cambierà la nostra concezione dell’altro? Amplierà o chiuderà l’orizzonte dell’intraprendenza? Ci darà una semantica immanente e completa?» conclude Floridi. 

Come progettare, dunque, il nostro futuro? È una questione di design: agire meno d’istinto e riflettere maggiormente per prendere delle decisioni che tutelano il futuro. 

Quali strumenti? Quali opportunità? Sicuramente l’investire nell’educativo potrebbe consentire di dare delle garanzie alla popolazione a livello sociale e politico.

È il «fattore umano a scrivere il futuro» afferma Monica Maggioni, alumna dell’Università Cattolica, giornalista e conduttrice della Rai, all’interno del dialogo con Floridi tenutosi per approfondire alcuni passaggi della lecture.

In conclusione, rilanciamo con una citazione:

Hobbes aveva torto. 

L’elemento che fa la differenza oggi è avere fiducia nella nostra capacità di stare insieme.

Luciano Floridi, 30 settembre 2021

Per approfondire:

Floridi, L. (2014). La quarta rivoluzione. Tr. it. Raffaello Cortina, Milano 2017.

Nell’infosfera serve un progetto umano per un capitalismo della cura, Secondo Tempo – UCSC

Digitale: Università Cattolica, domani al via il ciclo di conferenze “Un secolo di futuro”, SIR

La didattica al tempo della mediatizzazione. Tra retrotopia e innovazione, CREMIT

Leggere e scrivere immersi nei media: rallentare, pensare, discernere, CREMIT