La biblioteca di classe con Valeria Pancucci – Come e perché allestire una biblioteca nella propria classe. Flipnet, 13 ottobre 2021 ore 17:30


„La biblioteca di classe a supporto dello sviluppo della competenza alfabetico funzionale, come competenza trasversale e non esclusivamente a carico dell’insegnante di Italiano;
per un’educazione alla lettura, lavorare sulla comprensione profonda e potenziare attenzione e benessere in classe.“

„In questo webinar ragioneremo insieme sull’importanza di allestire una biblioteca di classe, come organizzarla e gestirla praticamente, come coinvolgere i colleghi di tutte le discipline.
Idee, spunti, suggerimenti pensando alle diverse esigenze e specificità dei vari ordini di istruzione:
Primaria, Secondaria di Primo e Secondo Grado.

LEGGI TUTTO E ISCRIVITI

Valeria Pancucci, Animatrice Digitale dell’Istituto Comprensivo di Ghedi, dove insegna Lettere presso la scuola secondaria di Primo Grado. Si interessa ed occupa di didattica attiva, Flipped e strumenti 2.0 integrati nella didattica, come docente e formatrice.
Collabora attivamente con l’associazione Flipnet. Per la casa editrice Pearson ha
pubblicato svariati compiti di Realtà e apparati didattici inseriti in diversi manuali di Storia e Italiano; alcuni contributi di didattica sono pubblicati nel sito StoriaLive.
Coautrice insieme a Maurizio Maglioni del manuale “Il compito autentico nella classe capovolta” edito dalla Erickson.
https://www.facebook.com/profile.php?id=100010280195154

🗣️ Partecipa al #DigitalDecade4YOUth ➡️ec.europa.eu/eusurvey/runne…@Insafenetwork @GenerazioniConnesse

Image

Fai sentire la tua voce! ✅🙋‍♀️

https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/DigitalDecade4YOUth

About this surveyAs part of its vision and avenues for Europe’s digital transformation by 2030, the European Commission and other decision makers want to ensure that the digital world is fit for the future and can allow everyone to benefit from all the opportunities it can offer. As part of a wider consultation process, from May to October 2021, children, young people, parents and carers, teachers and educators, and other stakeholders from across the European Union are being consulted on the priorities they see to promote, protect, respect and fulfil children rights in a digital world.

A cosa dovrebbero dare priorità i responsabili politici dando forma all’Internet del futuro ❓💭

Consultation work to date has already gained insights from some 750 children and young people through 70 focus groups. We now wish to gather wider input from those stakeholders who care for, educate, or can otherwise influence positive online opportunities and experiences for Europe’s children and young people.

In this survey, we ask you a series of questions, based on the questions which children and young people were consulted on so that we can compare perspectives. We ask you to consider the opportunities and benefits which children and young people can gain from being online, the challenges and risks which they might face, and who you think is (or should be) responsible for improving online experiences. We also ask for your views on what policy makers need to do over the next decade to bring about change. Please note, in this survey we are specifically referring to children and young people up to the age of 18.

Alongside the responses already received from children and young people, the feedback provided in this survey will contribute to the development of a set of digital principles for an interinstitutional declaration between the European Commission, the European Parliament and the Council to be published in late 2021, and to the new Better Internet for Kids (BIK) Strategy to be adopted in 2022.

Webinar: Impact of digitalisation and education on the promotion of intercultural dialogue in the Euro-Med region- Date: 19 October, 11:00-12:30 CET ( Central European Time)

On October 19th, 2021 the UNIMED

SubNetwork on eLearning and Open Education

will organise a webinar in collaboration with the Anna Lindh Foundation on the impact of digitalisation and education on the promotion of intercultural dialogue in the Euro-Med region, with Karl Donert, Geographer and consultant, Former President and current Vice President of EUROGEO.

Speaker Karl Donert is a British Geographer specialising in the uses of geo-technology in learning, teaching and research.

A UK National Teaching Fellow, the highest award an academic can receive from their peers, he is a former academic at Liverpool Hope University, where he was responsible for internationalisation.

Karl is an expert to the European Commission and an elected member of Academea Europea. He was a former elected President and currently Vice President of the European Association of Geographers (EUROGEO).

This webinar is part of the series of online conversations on digital higher education in the Mediterranean

I Partenariati su piccola scala per l’educazione degli adulti (Erasmus + Azione KA210) – webinar di venerdì 1 ottobre, dalle 14.30 alle 17.00

Di ALESSANDRA CECCHERELLI

I Partenariati su piccola scala, più semplici da gestire e di durata più breve rispetto a quelli di cooperazione, rappresentano una nuova opportunità per le organizzazioni che non hanno ancora esperienza con il Programma o con minori capacità organizzative. La partecipazione a questa azione può essere il primo passo per sperimentare la cooperazione in dimensione europea.

Per presentare la candidatura per Partenariati su piccola scala è prevista un’ultima scadenza 2021:

Scadenza: 3 novembre

WEBINAR venerdì 1 ottobre, dalle 14.30 alle 17.00
In questo evento di informazione online lo staff dell’Agenzia nazionale Erasmus+ Indire presenterà l’azione e fornirà tutte le informazioni utili per la candidatura.

PER PARTECIPARE è necessario registrarsi online

INFO: segreteria.eventi

La Prof.ssa Nicoletta Di Blas, HOC-LAB – DEIB – Politecnico di Milano, presenta il progetto PoliCollege – sessione invernale a.s. 2021/22

Per studenti di quarte e quinte di qualsiasi scuola secondaria di II grado.

  • Le iscrizioni alla selezione per la sessione invernale sono aperte  fino al 5 novembre 2021 (h 13).


Prof.ssa Nicoletta Di Blas
HOC-LAB – DEIB – Politecnico di Milano
Piazza Leonardo Da Vinci 32
20133 – Milano

Milano, 30 settembre 2021

OGGETTO: Progetto PoliCollege – sessione invernale a.s. 2021/22

Caro Docente,

con la presente vogliamo informarti che sono aperte le iscrizioni per la sessione invernale di PoliCollege dell’a.s. 2021/22.

PoliCollege è un progetto di orientamento attivo che si propone di fornire agli studenti bravi e volenterosi delle scuole secondarie di II grado l’opportunità di acquisire conoscenze tecnico-scientifiche avanzate seguendo corsi online tenuti da docenti del Politecnico di Milano. Dopo il successo dello scorso anno scolastico, con quasi 3000 richieste di iscrizione da tutta Italia e 874 partecipanti, riproponiamo PoliCollege con nuovi corsi e circa 400 posti in più (1260 in tutto, contando la sessione invernale e quella estivo-autunnale). 

Ogni anno aumentiamo il numero di posti disponibili per poter accogliere sempre più studenti, e potenziamo l’offerta didattica con nuove materie, in modo che le maggiori discipline tecnico-scientifiche insegnate al Politecnico siano rappresentate. Quest’anno abbiamo introdotto l’Ingegneria Meccanica, l’Informatica e anche la Sociologia della Tecnologia, in linea con l’apporto crescente di Humanities e soft skills alla formazione ingegneristica.

Ti chiediamo di diffondere la voce tra i tuoi studenti, in particolare tra quelli che ritieni più motivati, curiosi, preparati, appassionati allo studio delle materie tecnico-scientifiche. Oltre a offrire agli studenti un “assaggio” anticipato di università, PoliCollege rappresenta un’occasione di arricchimento culturale, orientamento e aggregazione. Infatti, frequentare un corso PoliCollege permette di approfondire la preparazione scolastica e insieme mettere a fuoco i futuri interessi universitari. I partecipanti saranno inseriti in una  classe virtuale seguita giornalmente da uno studente esperto del Politecnico, che risponderà alle loro domande e li aiuterà a svolgere le attività assegnate dal professore. Alla conclusione del percorso, gli studenti otterranno un attestato e un badge digitale da allegare al proprio curriculum.

Date le circostanze attuali, crediamo sia importante continuare a sviluppare le potenzialità della didattica digitale, sia per consolidare e diversificare le competenzedegli studenti, sia per aiutare la scuola italiana ad affrontare la sfida della riconversione tecnologica. Per questo, il Politecnico di Milano prova a mettere a disposizione le sue risorse didattiche e creative, con PoliCollege e con altre iniziative specifiche riportate alla pagina POLIMI4SCHOOL.

PoliCollege in breve:

  • La sessione invernale di PoliCollege si rivolge a studenti meritevoli e volenterosi di 4° e 5° superiore di qualsiasi scuola secondaria.
  • Le iscrizioni alla selezione per la sessione invernale sono aperte fino al 5 novembre 2021 (h 13).
  • Ciascun corso prevede una classe virtuale di 30 studenti e dura 4 settimane; la maggior parte dei corsi proposti nella sessione invernale verranno erogati due volte, dal 10 gennaio al 6 febbraio 2022 (prima edizione) e dal 14 febbraio al 13 marzo 2022 (seconda edizione). Per i dettagli del calendario consultare https://www.policollege.polimi.it/sessione-invernale/.
  • Il carico di lavoro complessivo per ciascun corso (studio individuale, videolezioni, attività) si aggira intorno alle 25 ore. Videolezioni e altri appuntamenti in videoconferenza avranno luogo sempre al pomeriggio.
  • Gli studenti potranno dedicarsi al corso negli orari a loro più congeniali (tranne che nel caso degli appuntamenti in videoconferenza, fissati secondo la disponibilità dei professori).
  • L’iscrizione avviene online, sul sito di PoliCollege: https://www.policollege.polimi.it.
  • Per accedere alla selezione gli studenti devono allegare alla loro candidatura una lettera di referenza di un docente o del dirigente scolastico, una lettera motivazionale e una copia della scheda di valutazione finale dello scorso anno scolastico, indicando a quali corsi vorrebbero iscriversi (1° e 2° scelta).
  • PoliCollege è un’iniziativa completamente gratuita. Non è richiesto alcun genere di pagamento né per l’iscrizione alla selezione né – in caso di esito positivo – per la partecipazione ai corsi.
  • Durante l’anno solare 2022 è possibile frequentare solo un corso PoliCollege. La sessione estivo-autunnale sarà riservata soltanto a studenti che nel corrente a.s. frequentano la 4° superiore (le iscrizioni apriranno a febbraio 2022).

La sessione invernale

Di seguito l’elenco dei 13 corsi erogati tra gennaio e marzo. Ciascuno dei corsi sarà erogato due volte, pertanto prevede 60 posti, suddivisi in 2 classi da 30 studenti. Fanno eccezione Food Engineering e Strumentazione Biomedica, che prevedono una sola erogazione a una classe di 30 studenti.

Facciamo un’app – prof. Luciano Baresi
Fisica & Ingegneria Nucleare – prof. Matteo Passoni
Introduzione alla strumentazione biomedica – prof.ssa Alessandra Pedrocchi
Introduzione a Python – prof. Alessandro Campi
I problemi etici e gli impatti sociali delle tecnologie d’avanguardia – prof. Paolo Volonté
La gestione e il recupero dei rifiuti come elemento dell’economia circolare – prof. Mario Grosso
Le acque sotterranee: risorsa da salvaguardare e da temere – prof.ssa Laura Scesi
Perché lo stecco fa impazzire l’ingegnere…Un’introduzione al food engineering – prof. Luigi De Nardo
Primi passi nella Finanza Matematica – prof. Emilio Barucci
Progettazione di un veicolo da corsa elettrico – proff. Federico Cheli e Francesco Braghin
Statistical Learning per i Big Data – prof.ssa Anna Maria Paganoni
Tecnologie dell’informazione e comunicazione – prof. Maurizio Magarini
Teoria dei giochi – prof. Roberto Lucchetti

Grazie mille per l’interesse e il sostegno. Per qualsiasi chiarimento non esitare a contattarci all’indirizzo email policollege@polimi.it.

Un caro saluto e buon lavoro. 

Nicoletta Di Blas

Opportunità e sfide della cittadinanza digitale- webinar di venerdì 1 ottobre dalle ore 15.30 alle 18.30 Iscrizioni entro le ore 19.00 del 30 settembre 2021.

Abstract: Come può la scuola contribuire a formare i cittadini di domani? Quali competenze e conoscenze sono necessarie per affrontare questa sfida e coglierne tutte le opportunità? Queste le domande cui risponderanno alcuni tra i massimi esperti di digitale e social media durante l’incontro sul tema della cittadinanza digitale organizzato dalla Sottosegretaria Barbara Floridia e aperto da un intervento del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Il webinar, che si svolgerà venerdì 1 ottobre dalle ore 15.30 alle 18.30, è aperto a coloro che sono interessati al tema proposto e, in particolare, al personale scolastico. La partecipazione all’evento sarà riconosciuta, al personale, come attività di formazione (la frequenza minima per il rilascio dell’attestato è il 75% dell’orario previsto).

In questo caso sarà necessario compilare il form al link entro le ore 19.00 del 30 settembre 2021. I docenti dovranno preventivamente registrarsi sulla piattaforma S.O.F.I.A (ID corso SOFIA numero 63883).

Sarà possibile inviare riflessioni e domande all’indirizzo segreteria.floridia@istruzione.it. I relatori risponderanno durante la diretta.  

Il webinar si potrà seguire al seguente link. L’evento sarà trasmesso in diretta sul canale YouTube del Ministero (in questo caso non sarà rilasciato attestato di frequenza).    

Il programma

La locandina

«Superare la Povertà Educativa. Dal PON per la scuola al PON per la piccola scuola» Online il nuovo Quaderno delle Piccole Scuole – Dalla redazione di Indire.

https://bit.ly/3zMQXaw

È online il Quaderno delle Piccole Scuole n.4 della serie “Studi”dal titolo “Dal PON per la scuola al PON per la piccola scuola”. La pubblicazione presenta le azioni che le scuole piccole possono, intendono, e desiderano compiere per promuovere un’educazione equa e di qualità. Partendo da un’analisi delle progettualità delle scuole in risposta all’Avviso pubblico n. prot. 26502 del 6 agosto 2019, sostenuto dal PON “Per la Scuola 2014-2020” e volto a promuovere azioni specifiche per contrastare la povertà educativa, il gruppo di ricerca Indire ha analizzato i desiderata delle Piccole Scuole, emersi da una raccolta dei bisogni fatta sulla base di un focus-group con dirigenti scolastici di piccoli plessi, caratterizzati da situazioni di povertà educativa.

Il Quaderno vuole essere il dispositivo attraverso cui restituire alla comunità più ampia alcuni indirizzi o punti di attenzione di cui tenere conto per modulare i futuri avvisi PON, in un’ottica di specializzazione per le realtà educative delle piccole scuole.Ringraziamo i Dirigenti Scolastici e Referenti che hanno preso parte al lavoro di ricerca con l’obiettivo di orientare i nuovi avvisi rendendoli maggiormente accessibili e pensati per rispondere al meglio alle esigenze di particolari contesti educativi.

Leggi il Quaderno n.4 della Serie “Studi” – “Dal PON per la scuola al PON per la piccola scuola”>>

https://piccolescuole.indire.it/wp-content/uploads/2021/09/quaderno_4_studi.pdf

Reminder: “Percorsi per il successo scolastico”, partecipa alla consultazione della Commissione europea entro il 30 settembre – Dalla redazione di eTwinning

Per realizzare lo spazio europeo dell’istruzione entro il 2025, la Commissione intende lanciare l’iniziativa “Percorsi per il successo scolastico” al fine di aiutare gli alunni a raggiungere un livello di riferimento di competenze di base e riducendo i tassi attuali di abbandono scolastico. Tramite questa consultazione pubblica è possibile per tutti gli eTwinner esprimere la propria opinione e contribuire attivamente all’iniziativa.

di Redazione

Fin dall’inizio, nel 2005, gli insegnanti che lavorano ai progetti eTwinning hanno tra i loro obiettivi quello di allargare gli orizzonti dei loro alunni, affrontando le sfide educative e rispondendo ad esse nel modo più creativo e incisivo.

Durante tutto il 2017, il mondo eTwinning si è occupato del tema dell’inclusione. Il libro eTwinning “Costruire una cultura dell’inclusione attraverso eTwinning” presenta una selezione di progetti e attività eTwinning che promuovono l’istruzione inclusiva e mostra in che modo insegnanti e studenti partecipanti a eTwinning contribuiscano ad affrontare le odierne sfide educative, come garantire la piena inclusione dei giovani con difficoltà di apprendimento, problemi di rifiuto sociale e bassi livelli di qualificazione o scarso rendimento scolastico.

Questo lavoro è stato apprezzato e ulteriormente rafforzato dalle Scuole eTwinning, che sono attive nel promuovere i valori e la pedagogia eTwinning, sono un punto di riferimento per la loro comunità locale e rappresentano un modello per altre scuole.

Gli insegnanti delle Scuole eTwinning usano eTwinning per sostenere e trasmettere il programma scolastico usando modelli pedagogici innovativi che includono, tra una varietà di approcci, l’apprendimento collaborativo, l’educazione incentrata sugli studenti, gli approcci flessibili ai tempi e agli spazi di apprendimento.

Inoltre, come risultato del lavoro intrapreso a livello europeo dal 2011 in relazione all’abbandono scolastico precoce, la Commissione europea ha sviluppato il Kit europeo di strumenti per le scuole, che offre idee concrete per migliorare la collaborazione fra le scuole e oltre ad esse, con l’intento di mettere tutti i bambini nelle condizioni di avere successo negli studi.

eTwinning contribuisce a realizzare la visione esposta in questa consultazione, quindi invitiamo i membri della comunità a condividere le loro opinioni!

La consultazione pubblica lanciata dalla Commissione europea raccoglierà idee per possibili misure da includere nella nuova iniziativa per costruire un quadro politico globale.

Promuoverà migliori risultati educativi per tutti i giovani europei, intraprendendo in particolare le seguenti azioni:

  • aiutare gli alunni a raggiungere un livello essenziale nelle competenze di base 
  • ridurre l’abbandono precoce dell’istruzione e della formazione
  • incoraggiare gli studenti a completare il ciclo di istruzione secondaria superiore. 

Porterà a una proposta per una Raccomandazione del Consiglio, concentrandosi sui gruppi a rischio.

La Commissaria europea per l’Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l’Educazione e la Gioventù, Mariya Gabriel, ha commentato:

“Garantire che tutti gli studenti possano raggiungere il loro pieno potenziale, indipendentemente dal loro background socio-economico o dalla situazione personale, è essenziale per rendere le società europee più giuste, più inclusive e meglio preparate per il futuro. E questo è ancora più urgente ora, con la pandemia che ha esposto e, in alcuni casi, amplificato le disuguaglianze, le lacune e le necessità esistenti nei nostri sistemi educativi.” 

La consultazione pubblica è aperta fino al 30 settembre 2021.

Aiuta a dare forma all’iniziativa Percorsi per il successo scolastico. Accedi alla consultazione qui.

Webinar “Disabilità e culture: una visione antropologica”- Mercoledì 29 settembre 2021, dalle ore 17:00 alle 19:00 – Dalla Newsletter „Accessibility Days“

In questo convegno organizzato da Fe.D.Man (Federazione Disability Management) si cercherà di capire qualcosa di più su come si rapportano le diverse epoche e le diverse culture alla disabilità, e quali sono i movimenti culturali che hanno portato alle più significative conquiste legali e sociali, per agire di conseguenza e rendere la nostra società sempre più inclusiva.
Tra i relatori sarà presente l’avv. Haydée Longo, che abbiamo già avuto il piacere di ospitare in diverse occasioni negli Accessiblity Days.

📆 Mercoledì 29 settembre 2021, dalle ore 17:00 alle 19:00
👉 Info e iscrizione gratuita in questa pagina.

“Rare Disease Hackathon 2021” 11 e 12 ottobre 2021

Il Rare Disease Hackathon sta tornando!

L’11 e il 12 ottobre si aprirà il contest a squadre che vede giovani innovatori, studenti di tutte le discipline, ricercatori, hackers, designer, comunicatori, sanitari, futurologi, startupper, psicologi e chiunque voglia mettersi in gioco e cogliere la sfida di aiutare le persone affette da malattie rare a stare meglio!

Questa sarà la V edizione, la seconda in modalità digitale, e come sempre la partecipazione è gratuita, previa iscrizione e dà diritto a concorrere ad un premio di € 5.000,00.

Webinar, sfide e interviste

Un incontro on line introdurrà il tema delle malattie rare ed illustrerà le sfide, in modo da offrire primi elementi utili ai partecipanti.

Video interviste ad associazioni pazienti e altri esperti permetteranno di approfondire le diverse tematiche e di acquisire maggiore consapevolezza.

Come si svolge la competizione

La competizione si svolgerà on line tramite piattaforma zoom, con apposite stanze virtuali dedicate alle squadre concorrenti.

Ogni team sceglierà una sfida tra quelle proposte (condivise con le associazioni pazienti) e lavora ad un’idea progettuale, una soluzione tecnologica innovativa a servizio della comunità dei malati rari, che risponda ai criteri di valutazione individuati nel regolamento.

Durante la competizione ogni team potrà richiedere l’intervento di esperti per verificare la bontà della propria proposta e valutarne la fattibilità. Le squadre saranno supportate anche da facilitatori che le supporteranno nello sviluppo del confronto e dell’idea.

La preselezione

I giurati avranno a disposizione alcuni giorni per valutare le presentazioni dei vari team.

Il 21 ottobre saranno comunicate le 3 squadre finalisteche interverranno il 29 ottobre, nella giornata conclusiva del Forum Sistema Salute, per un confronto con la giuria e la selezione finale.

La premiazione

La premiazione avverrà il 29 ottobre in occasione del Forum Sistema Salute, alla presenza dei giurati.

Il team selezionato avrà diritto ad un premio di € 5.000.

L’edizione 2020

L’edizione 2020 è stata la quarta, ma la prima in modalità digitale: ha visto una ricca partecipazione, con quasi 200 iscritti e ben 33 team partecipanti. La sperimentale formula on line, su piattaforma zoom, con stanze virtuali, interventi di facilitatori ed esperti, è stata vincente e ha confermato uno spirito ricco di entusiasmo e competizione divertente, con una forte passione motivata dalla causa che muove l’intera manifestazione e che è occasione di crescita personale per tutti.

Timeline

6 OTTOBRE

Webinar introduttivo sul tema delle malattie rare per far acquisire maggiore consapevolezza ai partecipanti e sulle modalità di partecipazione

11 OTTOBRE

Competizione on line, con stanze virtuali per ciascun team

21 OTTOBRE

Annuncio dei 3 teams finalisti

29 OTTOBRE

Premiazione della squadra vincitrice