“Allargare il centro includendo i margini – Open Content e Social Justice” di Paola Corti (Bricks)

Paola Corti, Project Manager e Instructional Designer, del METID Politecnico di Milano, affronta il tema delle connessioni tra open education e social justice a partire da due pubblicazioni, un numero speciale del Journal of Interactive Media Education, dal titolo Open Education and Social Justice (05/2020), l’altra Open at the Margins (08/2020)

www.rivistabricks.it/wp-content/uploads/2020/12/2020_05_10_Corti.pdf

Come applicare le licenze Creative Commons alle proprie opere – Elementi di diritto d’autore applicati alla biblioteca (a cura di Simone Aliprandi)

Video YouTube:

youtube.com/watch

Slide:

https://www2.slideshare.net/mobile/simonealiprandi/elementi-dirittodautore-biblioteca-novara-ott2020

Torna il gioco Digitalscape, percorsi di cittadinanza digitale – educazione civica

Il gioco Digitalscape (www.digitalscape.it), torna a partire dall’11 Gennaio 2021 e viene riproposto con un nuovo format e nuovi contenuti, inerenti alle tematiche di cittadinanza digitale, col titolo “Digitalscape New Edition”.

Digitalscape New Edition è proposto in due versioni: una destinata agli studenti della scuola secondaria di secondo grado, una, semplificata, per gli studenti della scuola secondaria di primo grado.

In Digitalscape New Edition i problemi che gli studenti dovranno risolvere riguardano le aree del framework europeo DigComp per la competenza digitale dei cittadini, e più precisamente: ruolo dei social media e comunicazione responsabile; attenzione all’accessibilità; sicurezza dei devices, dei dati e delle password; identità digitale e digital footprint; fake news e attendibilità delle fonti; deep fake / video propaganda; phishing/spamming; intelligenza artificiale; geolocalizzazione, orientamento e privacy; automazione del lavoro; impianti sottocutanei; olografia e digitale; benessere digitale; e-commerce.

Il gioco ha uno storytelling semplice e coinvolgente, in cui agli studenti è chiesto di immedesimarsi in personaggi positivi che operano per salvare l’umanità da un’organizzazione di malvagi che l’ha resa schiava attraverso un uso criminale dei sistemi digitali.

L’obiettivo del gioco è di sviluppare le competenze digitali degli studenti attraverso la conoscenza degli strumenti della società dell’informazione e del loro uso appropriato, in linea con il raggiungimento delle competenze previste dal Piano nazionale scuola digitale (Pnsd) e delle competenze civiche digitali, in conformità all’art. 5 Lg. 92/2019 e Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica.

scuola24.ilsole24ore.com/art/scuola/2020-12-17/torna-gioco-digitalscape-percorsi-cittadinanza-digitale–educazione-civica-170826.php

Registrazione del Laboratorio online “Registrazione delle sessioni MEET ed esclusione utenti in MEET”

Il laboratorio è stato condotto il 17.12.2020 da Marzia Vacchelli, docente di Lingua e Cultura Tedesca presso il Liceo Veronica Gambara di Brescia e Risorsa Ambito n.6 Lombardia (Brescia, Hinterland e Val Trompia) dall’a.s. 2019/20.

Durante il laboratorio sono state illustrate le modalità di apertura di un MEET, di creazione e condivisione di un Jamboard, di registrazione di una sessione MEET, di esclusione di utenti.

Indire: “Conversare tra le carte in un mondo digitale. Legami possibili tra scuola, archivi, biblioteche, musei”.

Conversare tra le carte in un mondo digitale.
Legami possibili tra scuola, archivi, biblioteche, musei.
 

La scuola ha il compito di orientarsi ad essere ‘crocevia’ e stimolo per una cultura del bene culturale e della memoria come bene comune?

E come questo, a sua volta, è occasione per la trasformazione, l’innovazione e il cambiamento del modello formativo? Modello che, auspicabilmente, dovrà avviarsi ad attuare percorsi di esplorazione del patrimonio culturale con metodologie co-creative basate sull’interazione docenti/studenti, con l’obiettivo ulteriore di trovare nuove modalità di collaborazione tra il terzo settore culturale e le scuole.

Su questi temi un ciclo d’incontri pomeridiani tra esperti dei beni culturali e docenti, alla luce delle nuove strade che apre il digitale.

15 Dicembre 2020, dalle 16.00 alle 19.00
Giovanni Biondi (Presidente Indire)
Pamela Giorgi (Indire)
Elisabetta Mughini e Giuseppina Jose Mangione (Indire)

Introduce e modera
Pamela Giorgi (Indire)

Interventi
Andrea De Pasquale (Dirigente della BNC di Roma e dell’Ufficio studi della Direzione generale educazione, ricerca e istituti culturali del MIBACT)
Germano Paini (Diculther, Università di Torino)
Luciano Cinelli, Fabiana Spinelli (Archivio storico della Minerva)
Sabina Magrini (Direttore ASFi e Soprintendenza archivistica e bibliografica per la Toscana)
Silvia Calamai (Università di Siena)
Maria F. Stamuli (Soprintendenza Archivistica per la Toscana)
Maddalena Taglioli (Archivio Scuola Normale Superiore di Pisa)
Tamara Colacicco (Scuola Normale Superiore di Pisa)
Leslie Hernandez (Archivi Storici dell’Unione Europea)
Tiziana Serena (Università di Firenze)
Giovanna Lambroni (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze)
Nicola Barbuti (Università di Bari)
Franco Cambi (Università Telematica degli Studi IUL)

16 Dicembre 2020, dalle 16.00 alle 19.00
Introduce e modera
Pamela Giorgi (Indire)

Interventi
Carmine Marinucci (Diculther)
Leandro Ventura (Direttore Istituto Centrale per il Patrimonio Immateriale, MIBACT)
Livio Karrer (M9-Museo del ’900)
Paolo Giulierini (Direttore Museo Archeologico Nazionale di Napoli)
Rosa Tiziana Bruno (sociologa, formatrice e scrittrice)
Beatrice Verri (Fondazione Nuto Revelli)
Marzio Cresci (Associazione Nazionale Piccoli Musei)
Fausto Barbagli (Università di Firenze e Presidente dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici ANMS)
Vittorio Iervese (Università di Modena e Reggio Emilia, Festival dei Popoli)
Letizia Bindi (Università degli Studi del Molise, coordinatrice Polo Diculther Molise)
Lucia Ballesteros (Università di Siviglia)
Luigi Tomassini (Università di Bologna, Società italiana per lo studio della fotografia SISF)
Serge Noiret (European University Institute, Associazione Italiana di Public History AIPH)
Ramon Reig (Università di Siviglia, direttore del gruppo di ricerca GREHCCO)

17 Dicembre 2020, dalle 16.00 alle 19.00
Sessione speciale: ‘Verso la didattica laboratoriale: la parola alla scuola’

Introducono
Loredana Camizzi (Indire) e Pamela Giorgi (Indire)

Interventi
Gianluca Gabrielli (docente) e Irene Zoppi (Indire)
Francesca Sara D’Imperio (docente)
Raffaella Calgaro (docente) e Irene Zoppi (Indire)
Betty L’Innocente (docente) e Francesca Caprino (Indire)
Franca Bellucci (docente) e Pamela Giorgi (Indire)
Isabel Crespo (Europeana Foundation) e Letizia Cinganotto (Indire)
Paola Italia (Università di Bologna)

www.indire.it/patrimoniostorico/conversare-tra-le-carte-in-un-mondo-digitale/

Future Lab Brindisi_Iscrizione Didattica Integrata

Future Lab Brindisi_Iscrizione Didattica Integrata
Il seguente modulo consente le iscrizioni alle attività formative dedicate ai percorsi su:
a) Metodologie didattiche innovative e utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica integrata;
b) STEM/STEAM
c) Cooperative learning e utilizzo cloud;
d) Realizzazione contenuti realtà aumentata e virtuale

I percorsi on line saranno di 12 ore sincrone e 8 ore asincrone, certificate su piattaforma SOFIA .

Possono iscriversi docenti di ogni ordine e grado di tutte le regioni d’Italia.
Le attività formative saranno erogate a piccoli gruppi.

Form di iscrizione:

docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSebb_hL1Bjako-KoURRmJ5ac4MhteooIPuxUD-YEEOQiP6RUg/viewform

CREMIT – Media Literacy e Cittadinanza Digitale: il ruolo della scuola

Media Literacy e Cittadinanza Digitale: il ruolo della scuola
di Maria Cristina Garbui

Sabato 12 dicembre 2020 si è aperto il corso gratuito organizzato dall’AIART (Associazione Cittadini Mediali) accreditato presso il MIUR, in cui è intervenuto il professor Pier Cesare Rivoltella, direttore CREMIT e presidente SIREM, per trattare di Media Literacy e Cittadinanza Digitale: il ruolo della scuola.

Ricordiamo che è possibile iscriversi al corso (22 ore di attività, di cui 10 ore di laboratorio con attestato finale, previa compilazione del foglio firme al termine di ogni incontro) compilando il modulo al seguente indirizzo: 

http://accorcia.to/1juq

Coloro che visualizzeranno la registrazione e poi si iscriveranno al corso entro il prossimo appuntamento potranno concorrere per ottenere l’attestato finale; chi invece visualizzerà senza iscriversi non potrà avere riconoscimenti formali.

www.cremit.it/media-literacy-e-cittadinanza-digitale-il-ruolo-della-scuola/

Giovani e futuro – Dialoghi@Minotauro | martedì 15 dicembre 2020 ore 18:30

Giovani e futuro – Dialoghi@Minotauro

Martedì 15 dicembre alle 18.30 avrà luogo il terzo webinar del ciclo dei Dialoghi@Minotauro intitolato “Giovani e futuro”.

Alessia Lanzi dialogherà con Katia Provantini su quale sia il futuro possibile per i giovani di oggi, riflettendo sulla necessità di un’alleanza tra adulti e adolescenti, alla ricerca di una nuova prospettiva che possa contrastare la visione nebulosa e a tratti distopica che spesso viene presentata ai ragazzi.

Il webinar è gratuito, aperto a psicologi, educatori, insegnanti, medici, assistenti sociali e genitori.

Sarà possibile partecipare liberamente via Zoom, senza necessità di registrarsi, con possibilità di intervenire con commenti e domande attraverso il tasto Q&A (max 500 partecipanti via Zoom).

Dialoghi@Minotauro è un’iniziativa di 4 webinar gratuiti, nata per raccontare le attività e i progetti del Minotauro, confrontarci sui libri scritti negli ultimi anni e condividere spunti di approfondimento a partire da quanto abbiamo prodotto nel nostro dibattito interno e nelle nostre esperienze cliniche e di ricerca.

Non saranno semplici serate di presentazione di un libro o di promozione di un progetto, ma intendiamo sfruttare tali prodotti come stimolo per dialogare insieme e riattualizzare temi che sentiamo particolarmente vicini e interessanti.

minotauro.it/event/giovani-e-futuro-dialoghiminotauro/