LA “SCUOLA DIGITALE” È STATA L’UNICA POSSIBILE DURANTE L’EMERGENZA: ORA SI TRATTA DI “AUMENTARE DIGITALMENTE” LA SCUOLA ITALIANA | un articolo di Paolo Ferri per „Italian Journal of Educational Technology“

This article combines a theoretical approach to the analysis of original research data and data from secondary sources in order to: analyze the digital divide in Italy, specifically regarding  schools and formal education, focusing on the gap with the rest of Europe in digital infrastructure and teaching methodologies; highlight the main distance education issues that the Italian school system has faced during the pandemic; identify the lessons learned and provide indications about how to deal with the challenges of “digitally augmented” education in an emergency period.

ijet.itd.cnr.it/article/view/1205

Pubblicato da Marzia Vacchelli

Docente di Lingua e Cultura Tedesca presso il Liceo Veronica Gambara di Brescia; Teacher Trainer per la Rete Scuole Ambito n.6 Lombardia (Brescia, Hinterland e Val Trompia), Docente esperta e Media Education Manager presso CREMIT di Milano; dottoranda in Letterature Comparate presso FAU Erlangen/Nürnberg.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: